... Viaggi in Francia, Spagna e Portogallo ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

In Dordogna alla scoperta di Lascaux e delle grotte preistoriche, tra siti archeologici e castelli immersi nella natura


Livello 1
In uno dei luoghi più suggestivi del vecchio continente, in una natura rigogliosa che da decine di migliaia di anni dialoga con l’uomo, si trovano eccezionali testimonianze culturali che dalla Preistoria giungono fino al Medioevo e all’età Moderna, molte delle quali riconosciute Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Lungo le rive del fiume Dordogne, nella valle della Vézère e del Lot, numerose grotte celano nelle viscere della terra emozionanti segni e opere artistiche prodotte dall’uomo a partire da 30.000 anni fa, ancora oggi potenti e vibranti nel loro enigmatico significato. Residenze di lusso di epoca romana, castelli e villaggi medievali completano, con la qualità dei prodotti enogastronomici e l’accoglienza della popolazione locale, la bellezza e il piacere di un soggiorno in queste regioni nel cuore della Francia.
SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
DATE DI PARTENZA
10 Giugno,
15 Luglio,
16 Settembre
COSTO DEL SERVIZIO
€ 1.850
VOLO
a partire da € 180 secondo disponibilità delle classi aeree al momento della prenotazione.
ISCRIZIONE
€ 50 (pratiche d'ufficio)
PERCHE' CON KAILAS
Un viaggio particolare che consente di scoprire una delle regioni meno conosciute ma più affascinanti della Francia. Grazie alla costante presenza durante il viaggio di un esperto archeologo, sarà possibile conoscere ed approfondire una delle più incredibili testimonianze lasciate dall’uomo nella Preistoria e ripercorrere la lunga storia dell’evoluzione culturale.
 
  • Con una Guida Kailas, archeologa ed esperta in Preistoria, promuoviamo una cultura scientifica consapevole di quello che si osserva, per non fermarsi ad un'esperienza puramente estetica.
  • Nel corso del nostro viaggio, quando possibile, coinvolgiamo direttamente strutture a gestione familiare, cercando di facilitare l’economia del paese.
  • Scegliendo di visitare alcune grotte e siti al di fuori dei classici circuiti turistici, contribuiamo a valorizzare il territorio e il patrimonio culturale, impegnandoci in ogni momento a rispettarli.
SCOPRI DI PIU'
TIPOLOGIA: Viaggio archeologico con facili passeggiate
GUIDE: Guida Kailas laureata in archeologia e specializzata in Preistoria, esperta dell’itinerario.
GRUPPO: Piccolo gruppo di minimo 5 e massimo 6 partecipanti
PERNOTTAMENTO: Hotel selezionati di medio livello in camere doppie con bagno privato.
 
INFORMAZIONI GENERALI:
Tour con minibus privato, escursioni a piedi facili e visite a siti archeologici e musei. Pernottamenti in hotel di medio livello. Si consiglia vivamente di limitare il peso e l’ingombro del bagaglio personale per agevolare il movimento del gruppo durante il viaggio e lo stivaggio nel minibus. È obbligatorio provvedere ai propri medicinali personali specifici.

Il dipartimento della Dordogna, nel cuore della Francia sud-occidentale, è caratterizzato da un clima continentale. Le piogge sono particolarmente abbondanti nel periodo da ottobre ad aprile, gli inverni sono piuttosto rigidi mentre tra la tarda primavera fino alla fine del mese di settembre, la stagione è ideale per visitare le città e fare escursioni, godendo di condizioni metereologiche gradevoli. I mesi migliori per una visita sono quelli tra aprile e settembre, con temperature calde ma non troppo. I nostri viaggi si concentrano nei primi mesi estivi (giugno e luglio) e nell’inizio dell’autunno (settembre e ottobre) per beneficiare delle migliori condizioni che la zona ci possa offrire.
 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 Périgueux, capoluogo del Périgord, tra Romanità e Medioevo. Arrivo all’aeroporto di Bordeaux e trasferimento a Périgueux, capoluogo del Périgord. Visita al sito archeologico di Vesunna, nel cuore della città, che custodisce i resti di una domus gallo-romana di I-III secolo caratterizzata dalla presenza di grandi ambienti affrescati, sale termali e stanze per le attività domestiche. Proseguiamo la giornata con una passeggiata nei quartieri medievali e rinascimentali di Périgueux...

G2 Lascaux, il “santuario” paleolitico più famoso del mondo. Trasferimento nel nord est della Dordogna per la visita al Chȃteau de Hautefort, il cui nucleo principale, risalente al XVII secolo e in stile neoclassico, evoca i celebri castelli della Valle della Loira. Circondato da terrazze con giardini all'inglese, conserva nei suoi appartamenti mobilio risalente all'epoca di Luigi XIII. Ci addentriamo poi nella tematica dell'arte rupestre grazie alla visita a Lascaux IV, fedelissima ed impressionante replica del "santuario" paleolitico più celebre del mondo..

G3 Falesie che custodiscono meraviglie preistoriche, medievali e naturalistiche. Dopo un breve trasferimento, iniziamo la giornata con la visita alle grotte preistoriche di Rouffignac, le cui gallerie sono decorate da oltre 250 figure di animali incise e dipinte nel periodo maddaleniano (18.000-10.000 anni fa), tra cui spiccano i famosi mammut...

G4 Incisioni, pitture e sculture: le grotte preistoriche della Valle della Vézère. Giornata interamente dedicata alla scoperta della Valle della Vézère che ospita quindici siti iscritti alla lista patrimonio mondiale dell'umanità UNESCO, come testimonianza dell'espressione simbolica e dell'evoluzione della cultura materiale dell'uomo nella preistoria. Visitiamo la suggestiva Grotte des Combarelles, lungo e strettissimo corridoio ornato con oltre 800 incisioni di animali e figure umane spesso sovrapposte che creano complesse scene...

G5 Siti e grotte preistoriche al di fuori dei circuiti turistici. Cominciamo la giornata con la visita dell'Abri Pataud, scavo archeologico musealizzato all'interno del quale possiamo apprezzare la stratigrafia e le fasi di occupazione del riparo da parte dell'Uomo di Cro-Magnon. Esploriamo l’Abri du Poisson, riparo sotto roccia che custodisce un bassorilievo con una rarissima raffigurazione di un salmonide datata a circa 27.000 anni fa...

G6 Alla scoperta del dipartimento del Lot: Cougnac e Pech Merle. Lasciamo per una giornata la Dordogna per trasferirci verso il confinante dipartimento del Lot dove ci dedichiamo alla visita delle Grottes préhistoriques de Cougnac, interessanti per gli aspetti geologici ma soprattutto per le pitture rupestri che raffigurano stambecchi, cervi, mammut, figure umane e segni astratti, tra le più antiche della zona. Ancora più suggestiva è la Grotte du Pech Merle, definita "galleria d'arte in un palazzo naturale", famosa in tutto il mondo per la parete con le figure dei cavalli dipinti "a pois"...

G7 Fiumi sotterranei, castelli medievali e vigneti. Visitiamo il Gouffre de Padirac, baratro di 103 metri di profondità da cui si accede ad un fiume sotterraneo percorribile per mezzo di piccole imbarcazioni che, scivolando sull'acqua, conducono ad una spettacolare grotta ornata da concrezioni e laghetti. Torniamo nel dipartimento della Dordogna per dedicare il resto della giornata al Medioevo con la visita di Chȃteau di Beynac, scelto da Luc Besson come set cinematografico per il film “Giovanna d’Arco”. Il castello, arroccato su una falesia di 150 metri di altezza che domina la valle della Dordogna, è uno dei migliori esempi di architettura del XII secolo...

G8 Tra antico e moderno: a spasso per Bordeaux e dintorni. Ci spostiamo verso Saint-Émilion, cittadina medievale sulla riva destra della Dordogna, circondata da oltre 5.000 ettari di vigneti e sotto tutela dell’UNESCO come “paesaggio culturale”. Visitiamo l’eccezionale chiesa monolitica dell’XI secolo con tre navate con volte a botte scavate nella roccia calcarea che raggiungono i 12 metri di altezza eleggendola come la più grande del suo genere in tutta Europa.

G9 Ancora una grotta prima di partire. A nord di Bordeaux, nei pressi dell'estuario del fiume Gironde, visitiamo la Grotte de Pair-non-Pair ornata da incisioni parietali che rappresentano cavalli, stambecchi, cervi, mammut e bovidi, considerate tra le più antiche al mondo e datate a 33.000-26.000 anni fa. L'importanza archeologica della grotta è rafforzata, inoltre, dal ritrovamento di una fase di occupazione da parte dell'Uomo di Neandertal. Al termine della visita, trasferimento verso l'aeroporto di Bordeaux per il volo di rientro in Italia.


SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
RICHIEDI INFORMAZIONI
Potrebbe interessarti anche...