... Viaggi su misura in Cile e Bolivia ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Isola di Pasqua, tra natura, miti e leggende

DURATA (modificabile)
5 giorni +1
PERIODO CONSIGLIATO
Tutto l’anno, alta stagione da Natale a Febbraio. Possibile anche come estensione dei tour di gruppo.
L’Isola di Pasqua è un luogo leggendario, una delle isole più remote del Mondo situata al “largo” del Cile (ben 3600 km dalla costa) e circa duemila km ad Est delle Isole Pitcairn, arcipelago posto all’estremo est della Polinesia del sud. Il nome deriva, come è facile supporre, dal giorno in cui il primo esploratore olandese sbarcò sull’isola: la domenica di Pasqua del 1722. In lingua nativa è detta invece “Rapa Nui”, letteralmente “grande isola/roccia”, forse ad indicare la sua natura prettamente vulcanica. Sull’isola vi sono infatti tre vulcani spenti, le cui rocce (in particolare il tufo) sono state utilizzate dagli abitanti per scolpire il simbolo dell’isola: i Moai. Gli studiosi dibattono tutt’oggi sul reale significato di queste statue monolitiche, la teoria più gettonata li ritiene dei monoliti augurali, eretti come portatori di benessere e prosperità dove volgono lo sguardo. Quelli di minore dimensione si ritiene siano le rappresentazioni degli antenati defunti o di importanti personaggi della comunità, a cui vennero dedicate come segno di riconoscenza. Con quest’estensione attivabile a completamento dei programmi in Cile, Bolivia o Patagonia Cilena si ha la possibilità di cogliere il meglio da questa terra remota ed affascinante, respirando suggestioni di una cultura lontana nel tempo e nello spazio.
QUOTA INDIVIDUALE
a partire da € 990
ISCRIZIONE
€ 50
COSTO MEDIO DEI VOLI
Santiago - Rapa Nui da € 500, secondo disponibilità classi aeree al momento dell'iscrizione.
TIPOLOGIA DI VIAGGIO:   Ecoturismo con facili escursioni giornaliere
ALLOGGI:   Hotel
SCOPRI DI PIU'
RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI
ESEMPIO DI ITINERARIO PROPOSTO IN BASE ALLA NOSTRA ESPERIENZA:
G1: Santiago – Isola di Pasqua (Rapa Nui)
Volo da Santiago all’Isola di Pasqua. Arrivo, accoglienza da parte dello staff locale e trasferimento in hotel ad Hanga Roa, unico avamposto civilizzato dell’Isola.

G2: Anakena, la spiaggia dei Moai
Partenza per il vulcano Rano Raraku, una caldera di 250 mt con all’interno una laguna, punto panoramico interessante, da dove cominciare ad ammirare le bellezze naturali dell’isola. Nel pomeriggio ci spostiamo a Ahu Tongariki, il più grande “ahu” (che potremmo tradurre come “piattaforma sacra”) dell’isola, dove sono stati restaurati ben 15 Moai. Presso il sito di “Ahu Te Pito Kura” ammiriamo...

G3: Escursione a Orongo, tra mito e natura
Lungo la strada per il villaggio di Orongo sosta a Rano Kau, il vulcano più bello dell’isola, alto 400 m e con una grande laguna larga 750m nel suo cratere. Da qui il panorama è magnifico e si domina gran parte dell’isola: lo sguardo spazia dai resti di antiche abitazioni lungo la scogliera all’oceano sullo sfondo. Giunti a Orongo la guida ci narra la storia di questo villaggio molto particolare, fulcro di un rituale antico...

G4: Ahu Akivi, i Moai degli esploratori
Dopo la colazione partenza per la cava di Puna Pau, famosa per essere la cava da dove venivano estratti “i cappelli dei Moai”, ovvero una scoria vulcanica con alto contenuto ferroso, da dove deriva il caratteristico colore rosso delle “acconciature” dei Moai. Si continua poi per Ahu Akivi, dove troviamo 7 Moai: unico altare all’interno dell’isola dove le statue guardano verso il mare in direzione di Tahiti, un dettaglio abbastanza curioso, perché normalmente non guardano verso il mare, sono sempre di spalle. Secondo la leggenda questi Moai rappresentano i sette esploratori polinesiani che scoprirono l’isola e diedero inizio a questa misteriosa cultura...

G5: Rapa Nui – Santiago.
Mattinata libera e transfer all’aeroporto per il volo di ritorno a Santiago, arrivo in serata, transfer in hotel e pernottamento. (Generalmente il volo dall’Isola di Pasqua a Santiago è al pomeriggio, il che obbliga a fare un pernottamento a Santiago. In caso di piani voli che permettono la coincidenza è possibile partire poi direttamente per l’Italia o per un’altra destinazione in Cile).

G6: Trasferimento in aeroporto e volo per l’Italia (con arrivo il G7) o proseguimento del viaggio.


GUIDE:   Guide locali parlanti spagnolo / inglese