... Viaggi su misura in Georgia, Armenia e Caucaso ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Trekking alla scoperta delle cime più alte dell'Armenia

DURATA (modificabile)
15 giorni / 14 notti
PERIODO CONSIGLIATO
da giugno a settembre
L’Armenia è una piccola e leggendaria terra situata nel Caucaso, in un territorio naturale davvero scenografico che saprà sorprende e incantare tutti quei viaggiatori alla ricerca di luoghi ancora autentici e genuini. Custode di antichissime tradizioni, è un paese ricco di monasteri, siti archeologici e piccoli villaggi sparsi tra maestose montagne e antiche vie che collegano Europa e Asia attraverso vallate, canyon e foreste. La gentilezza e l’ospitalità del popolo armeno, originario della terra dell’Ararat, contribuiranno a rendere quest’esperienza davvero unica.
Una soluzione di viaggio dedicata ai trekking.
Proposta di viaggio è interamente dedicata al trekking.

Trek tra le cime dell
QUOTA INDIVIDUALE
Sistemazione standard
Base 2 partecipanti: € 2.200
Base 4 partecipanti: € 1.600

Sistemazione superior
Base 2 partecipanti: € 2.350
Base 4 partecipanti: € 1.750

vedi dettagli
ISCRIZIONE
€ 50
COSTO MEDIO DEI VOLI
A partire da € 300
TIPOLOGIA DI VIAGGIO:   Trekking
ALLOGGI:   Hotel a Yerevan, guesthouse nelle altre città e tenda durante i trekking
SCOPRI DI PIU'
RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI
ESEMPIO DI ITINERARIO PROPOSTO IN BASE ALLA NOSTRA ESPERIENZA:
G1: Italia - Armenia
Partenza dall'aeroporto prescelto con volo di linea. Arrivo all'aeroporto interazionale di Yerevan. Transferimento per l'albergo.

G2: Yerevan
Giornata dedicata alla visita della capitale armena definita la "città rosa" per il colore delle pietre ma anche dal riflesso della luce proveniente dai picchi innevati del Monte Ararat al sorgere del sole. Pranzo in un ristorante locale. Sosta nella piazza della Repubblica, Mashtotc Avenue, l'Opera, sosta e visita al parco "Cascad" e di seguito tour panoramico della città. Visita al museo di Matenadaran e museo e memoriale del Genocidio sulla collina di Tsitsernakaberd. Visita alla fabbrica di brendy ‘‘Ararat’’. Cena in un ristorante tradizionale. Rientro in albergo e pernottamento.

G3: Yerevan – Sevaberd – Lago Akna (dislivello +700mt)
La mattina transferimento al villaggio Sevaberd da dove cominciamo il nostro trekking tour verso il lago Akna (3030m). Ci fermiamo a montare il campo per la notte vicino al lago.

G4: Lago Akna – Monte Ajdahak - Monte Vishapasar (dislivello +600mt)
Dopo un'abbondante colazione si parte per la salita dal lago Akna fino alla cima del monde di Ajdahak. Poi la discesa ci porta fino le pendici del monte di Vishapasar. Pernottamento nelle tende.

G5: Vishapasar - Geghard – Yerevan (dislivello -900mt)
Continua la discesa fino al villaggio di Geghard e visita al Monastero di Geghard chiamato con il nome della lancia che trafisse il corpo di Cristo,: per metà costruito dentro la roccia, il monastero risale, secondo la tradizione, al IV secolo. A seguire visita a una casa locale dove potete avere l’opportunità di vedere e partecipare alla preparazione del pane armeno Lavash (tipico pane armeno, molto sottile,di solito viene cotto in un forno sotto terra ‘‘tonir’’ e venduto in forme grandi). Il viaggio prosegue al tempio pagano Garni, antica residenza dei reali armeni della Dinastia Arshakuni. Rientro a Yerevan, cena al ristorante locale e pernottamento.

G6: Yerevan – Haghpat – Sanahin – Dilijan
Visita a due monumenti esclusivi dell’architettura armena del X e XIV secolo: Il convento di Sanahin e il monastero di Haghpat. I due villaggi e i due monasteri sono molto simili fra loro, e dall'uno si può perfettamente vedere l'altro; entrambi sorgono su un altopiano dissestato, separati da una profonda crepa formata da un piccolo fiume che si getta nel fiume Debed. Il Monastero di Haghpat è stato uno dei più grandi centri religiosi, culturali ed educativi dell'Armenia medievale. Successivamente visita a Dilijan con pranzo in un ristorante locale e passeggiata per Sharamberyan, la via principale della città e simbolo de "La vecchia Dilijian". Cena e pernottamento a Dilijan.

G7: Dilijan – Sevan – Selim - Goris
Giornata dedicata alla scoperta della cultura locale. Partenza verso il lago Sevan, uno dei più grandi laghi d'acqua dolce del mondo. Si percorrono le strade utilizzate dai viaggiatori della Grande Via della Seta. Facciamo sosta vicino al caravanserraglio di Selim, che era un importante centro di commercio sulla Via della Seta ed era anche il posto per il pernottamento. Pranzo in un ristorante locale e successiva partenza per la città di Dilijan. Cena e pernottamento a Goris.

G8: Goris – Kapan – Khustup (dislivello +1000mt)
Transferimento al villaggio Baghaburj, vicino a Kapan. Da qui cominciamo trekking fino il campeggio sul monte Khustup (2100m). Pernottamento nelle tende.

G9: Cima del monte Khustup (dislivello +1100 mt)
Un giornata di grande soddisfazione ma sicuramente impegnativa. Ci si avvia verso alla cima del monte di Khustup, a 3215m. Nel pomeriggio ritorno al campeggio.

G10: Khustup – Vachagan – Vahanavank - Goris
Discesa fino al villaggio Vachagan, poi visita al monastero Vahanavank. Cena e pernottamento a Goris.

G11: Goris – Noravank – Khor Virap - Yerevan
Partenza per la regione di Vayots Dzor. Attraversando un canyon di 8 km di lunghezza, si visita il meraviglioso complesso monastico di Novarank posto in una spettacolare posizione sull'orlo di un precipizio. Si prosegue per Areni, famosa per il suo vino, per un assaggio presso una delle cantine della zona. Pranzo in una casa locale. Si prosegue per la regione di Ararat per visitare il Monastero di Khor Virap, famoso luogo di pellegrinaggio, visitato anche da Papa Giovanni Paolo II. Il Monastero sorge sul luogo di prigionia di San Gregorio l'Illuminatore a cui si deve la conversione dell'Armenia. Khor Virap significa "fosso profondo" dove fu anche incarcerato San Gregorio; dal Monastero arroccato sul colle si gode una splendida vista del biblico Monte Ararat. Cena in un bel ristorante locale. Pernottamento a Yerevan.

G12: Villaggio Aragats – Gegharot (dislivello +650mt)
Dopo colazione partenza per villaggio Aragats, da dove cominciamo la salita verso le cascade di Gegharot. Pernottamento nelle tende.

G13: Gegharot – Nord (o Ovest) cima – Lago Kari – Yerevan (dislivello +1250mt)
Forse questo è il giorno più impegnativo del viaggio. Dal campeggio saliamo fino a raggiungere la cima più alta dell’Armenia. La discesa ci porta verso il lago Kari (3200m). Rientro a Yerevan. Cena in un ristorante locale.

G14:Yerevan – Zvartnoc – Ejmiatsin - Yerevan
Partenza per Echmiadzin. Durante il viaggio sosta per visitare le rovine della Cattedrale di Zvartnots, del VII secolo. Entrando nella città di Echmiadzin visita della chiesa di Santa Hripsime, conosciuta per la sua raffinata architettura nello stile classico armeno. Proseguendo si visita la Cattedrale di Echmiadzin, oggi Santa Sede del Catholicos, il cuore spirituale della Chiesa Apostolica Armena. Pranzo presso l'associazione “La croce dell’unità Armena''. Rientro a Yerevan e visita alla fabbrica dei tappeti ‘‘Megeryan’’. Cena di saluti nel ristorante tradizionale.

G15: Armenia - Italia
Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro
NOTE TECNICHE SUL PAESE E SUL CLIMA:
FORMALITA’ D’INGRESSO PER I PASSEGGERI DI NAZIONALITA’ ITALIANA

Passaporto in corso di validità.

Visto non necessario per un periodo massimo di 180 (centottanta) giorni nell’arco di dodici mesi.

Dal 26.06.2012 tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero soltanto con un documento di viaggio individuale. Ne consegue che da quella data non sono più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori. Al contempo i passaporti dei genitori con iscrizioni di figli minori rimangono validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza.

I passeggeri di nazionalità diversa da quella italiana sono obbligatoriamente tenuti a reperire le relative informazioni attraverso le proprie rappresentanze diplomatiche presenti in Italia e/o presso i rispettivi canali informativi governativi ufficiali.

In ogni caso, data la variabilità della normativa in materia vi preghiamo di fare riferimento al Ministero degli affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it , nonché di consultare il sito internet della Polizia di Stato www.poliziadistato.it/articolo/1087-Passaporto ovvero di assumere informazioni aggiornate presso la propria Questura o presso le Ambasciate o i Consolati del Paesi accreditati in Italia.

OBBLIGHI SANITARI
Ad oggi non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria.

Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una polizza assicurativa che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio d’emergenza o il trasferimento in altro Paese del malato. Si consiglia di adottare le normali misure igieniche e le necessarie precauzioni sanitarie.

Per aggiornamenti ed ulteriori approfondimenti vi preghiamo di fare riferimento al Ministero degli affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it.

CLIMA
In genere molto secco. Gli inverni sono freddi e rigidi, con temperature sino a -20/30 gradi fuori Yerevan. Le estati sono caldo/torride, con temperature fino a +40/45 gradi.