... Viaggi in Alpi e Prealpi ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Trekking sulle Alpi Occidentali tra i segreti dell’Argentera


Livello 5
Un viaggio per trekker esperti che amino l'esplorazione e che vogliano vivere un’esperienza intensa in un tratto della catena Alpina estremamente selvaggio e fuori dalle rotte commerciali. L'itinerario oltrepassa le vette simbolo dell'alpinismo sudoccidentale, di breccia in breccia, tra pareti vertiginose e "inaccessibili", laghi cristallini, boschi e pietraie. Un percorso che avvicina l'appassionato a un mondo caratterizzato da una fauna autoctona varia e presente, limitrofo a vaste aree che rivestivano il terreno di caccia della Casa Reale Savoia. Dopo venti anni di avventure, scalando sulle cattedrali di pietra in quest'area, è nato questo piccolo sogno: cammineremo in un territorio normalmente battuto soltanto dai più appassionati tra gli arrampicatori, un immenso parco giochi per la nostra fantasia, uno specchio per la nostra esperienza. Attraverseremo la più vasta riserva naturale del Piemonte, ci sposteremo dal gruppo del Monte Matto al massiccio dell'Argentera, il tetto delle Alpi Marittime, scoprendo le più remote valli sospese, di rifugio in rifugio.
trekking marittime
SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
In programmazione per il 2021
COSTO DEL SERVIZIO
850 €
vedi dettagli
QUOTA ISCRIZIONE
30 €
PERCHE' CON KAILAS
Questo trekking é organizzato esclusivamente con un gruppo piccolo, di massimo 9 partecipanti con zaino leggero, accompagnati dalla Guida Kailas Christian Roccati che ha camminato, corso e arrampicato su queste montagne e scritto oltre 10 libri di riferimento sull’area, analizzando ogni elemento di queste vallate. Potremo scoprire i più interessanti aspetti geologici e naturalistici del territorio e la segreta tradizione antropica, alpinistica ed esplorativa. Si tratta di una traversata trekking impegnativa in termini di durata e dislivelli giornalieri, che supera i 2900 metri di quota, lungo uno splendido itinerario estremamente vario anche dal punto di vista paesaggistico. Si dorme nei rifugi in quota: magici nidi d’aquila.
 
  • Viaggiare a piedi e “zaino in spalla” è il modo più ecologico per muoversi tendendo al “carbon zero”.
  • Coinvolgiamo direttamente strutture a gestione familiare cercando di facilitare l’economia locale e in particolare quelle attività che finanziano gli operatori o si adoperano direttamente per riqualificare il territorio e forniscono alimenti sani e anch’essi in buona parte tradizionali e a “km zero”.
  • Mediante una Guida Kailas esperta dell’ambiente, promuoviamo una cultura scientifica ed ecologica consapevole di quello che si osserva, per non fermarsi a un'esperienza puramente estetica del paesaggio. Secondo noi imparare e conoscere l’ambiente, aiuta ad apprezzarlo e a rispettarlo.
L'importanza di preparare bene un viaggio di questo tipo
TRAINING ADEGUATO - Con le Guide Kailas Christian e Luca, trainer professionisti, puoi programmare le fasi di preparazione adatte alla tipologia di impegno previste e personalizzate rispetto al tuo livello iniziale.

E' fondamentale cominciare l'allenamento con le tempistiche giuste prima della partenza, consigliamo quindi, se interessati, di contattare direttamente le Guide Kailas: christian@kailas.it - lucacolli@kailas.it

USCITE IN MONTAGNA – Nei viaggi livello 5 eXtreme abbiamo già incluso nel prezzo del pacchetto di viaggio alcune uscite in montagna qui in Italia, in modo che l'accompagnatore possa conoscere i partecipanti, il loro livello e programmare assieme gli step di allenamento.

MEDICINA DI MONTAGNA – È importante valutare le proprie condizioni fisiche attraverso una visita medica approfondita, svolta da un medico dello sport, meglio ancora se esperto di medicina di montagna. Con il Team Kailas collabora il Dr. Luigi Vanoni, medico chirurgo, master in Medicina di Montagna, esperto sulle problematiche e nella preparazione di chi frequenta la montagna e l’alta quota. Con il Dr. Vanoni è possibile prenotare oltre ad una visita medica, anche una serie di test medici e di valutazione funzionale rivolta a valutare lo stato fisico prima e durante il periodo di preparazione. E-mail: luigi-vanoni@libero.it
Covid-19
SICUREZZA IN VIAGGIO
SCOPRI DI PIU'
TIPOLOGIA: Trekking montano, selvaggio e naturale tra geologia e storia
GUIDE: Guida Kailas Christian Roccati: Storico, Testimonial Alpinistico GISM, Guida Ambientale
GRUPPO: Min 5 max 9
PERNOTTAMENTO: Rifugio
 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 Ritrovo con la Guida Kailas e prima tappa nella Valle del Meris. Meeting in tarda mattinata a Sant’Anna di Valdieri (Cuneo): la guida raduna i partecipanti e si dirige con tutto il gruppo al parcheggio della Balma Meris (1011 m). Il cammino inizia: si risale il vallone in vista dei poderosi contrafforti e della celebre cascata di alta valle, sino al lago sottano di Sella e al rifugio Livio Bianco (1910 m) di fronte al ...

G2 Attraverso il Colle di Valmiana sino all’altopiano del Valasco. Partendo dal rifugio si sale al lago soprano di Sella e si continua sotto la Torre e la Rocca di Valmiana sino all’omonimo passo a 2922 m. Si scende quindi tra arditi sentieri in prossimità della Punta Graveiretta raggiungendo la valle del ...

G3 I magici laghi di Fremamorta e il celato vallone di Assedrass. Si abbandonano i Piani del Valasco e si risale la sconosciuta Valle Morta, di fronte all’arcigna Testa di Tablasses (2851 m) raggiungendo i celebri laghi di Fremamorta. Oltrepassato il bivacco Guiglia (2420 m) si scende al Piano della Casa del Re dove si trova il ...

G4 I sentieri lunari del Baus sino ai laghi del Chiotas. Il sentiero che abbandona il vallone di Assedrass, lascia alle spalle la Serra dell’Argentera, supera il lago della Nasta e attraversa il colle del Brocan in direzione dell’omonimo lago, su una morena adatta a piedi esperti. Si giunge dapprima al ...

G5 Il versante est dell’Argentera e le leggendarie Cime d’Asta. Il quinto giorno di cammino ci porta a imboccare il selvaggio vallone che conduce al colle del Chiapous, in un ambiente che non ha assolutamente nulla da invidiare alle isolate valli della Patagonia Cilena. Si valica il ...

G6 Al cospetto del leggendario canale di Lourousa e della Rocca Inaccessibile. Si parte la mattina per la lunga giornata e splendida giornata scendendo sino ad arrivare in prossimità del Gias Lagarot (1917 m): abbandonando il percorso della GTA si intercetta il sentiero per il bivacco Varrone (2235 m). In vista dell’impressionante ...

G7 L’ultimo giorno: il rientro nella magica Valle Gesso. Dopo aver dedicato qualche ora per godersi il meritato ambiente paradisiaco, s’incomincia l’ultima tappa del nostro viaggio che conduce in discesa al Gias Soprano per suggestive pietraie, proprio di fronte alle ...
SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
RICHIEDI INFORMAZIONI
Potrebbe interessarti anche...