... Viaggi in Azzorre, Madeira e Canarie ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Viaggio alle Canarie Occidentali: La Gomera, El Hierro e salita al Teide


Livello 3
Abbiamo creato un programma per conoscere la straordinaria varietà paesaggistica, geologica e naturalistica delle Canarie occidentali, lontano dai luoghi turistici. Con delle belle escursioni attraversiamo ambienti naturali differenti, che spaziano dalla foresta subtropicale ai paesaggi agresti terrazzati, dalle scogliere frastagliate a picco sull’oceano, alle aree vulcaniche di recente formazione, costellate di colate di lava e di crateri. La prima parte del viaggio esplora le valli de La Gomera, tra armoniosi paesaggi terrazzati e intricate foreste di lauro. Ci spostiamo poi a El Hierro, l’isola più piccola e remota, dove entriamo in contatto con un ambiente arcano e decisamente selvatico. Ci trasferiamo infine a Tenerife, per l’intensa esperienza dell’escursione ai 3700 metri del Teide, il terzo vulcano attivo più alto del mondo, dove riusciamo a dominare con lo sguardo l’intero arcipelago.
Canarie
SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
DATE DI PARTENZA
29 Maggio,
12 Giugno,
30 Ottobre,
04 Dicembre
COSTO DEL SERVIZIO
€ 1.700
vedi dettagli
VOLO
da € 300 secondo periodo e disponibilità
ISCRIZIONE
€ 50
PERCHE' CON KAILAS
Si viaggia in un piccolo gruppo di massimo 8 partecipanti accompagnati da una Guida Kailas (italiana laureata in scienze-geologia) che ci aiuta a scoprire i più interessanti aspetti geologici e naturalistici di queste isole, con facili spiegazioni e con belle escursioni nella natura lungo sentieri panoramici. Grazie all’organizzazione logistica riusciamo a visitare 3 isole dedicando tanto tempo alle escursioni.
 
  • L’uso di un unico mezzo di gruppo per 8 persone genera un minor impatto, in termini di emissioni e di traffico, rispetto allo stesso itinerario effettuato privatamente con tante macchine.
  • Con una Guida Kailas esperta dell’ambiente, promuoviamo una cultura scientifica ed ecologica consapevole di quello che si osserva, per non fermarsi ad un'esperienza puramente estetica del paesaggio.
  • Attraversiamo a piedi il Parco Nazionale di Garajonay (La Gomera) e il Parco Nazionale del Teide (Tenerife).
SCOPRI DI PIU'
TIPOLOGIA: Escursionismo - Ecoturismo
GUIDE: Guida Kailas laureata in scienze ambientali o in geologia, esperto dell’itinerario.
GRUPPO: minimo 6 e massimo 8 partecipanti
PERNOTTAMENTO: 8 pernottamenti in hotel o guesthouse selezionate
 
INFORMAZIONI GENERALI:
La Guida Kailas, oltre a raccontare la geologia e l‘ambiente, si occupa di guidare il minibus, di organizzare le sistemazioni negli Hotel e di gestire la logistica. Durante le escursioni la guida effettua alcune tappe per spiegare e osservare il territorio. Le escursioni possono essere modificate dalla guida a seconda delle condizioni climatiche.

Alcuni pasti non sono inclusi, questo per permettere di scegliere liberamente cosa ordinare e dove mangiare: la Guida Kailas conosce molte strutture e varie possibilità, si occupa di suggerire al gruppo le migliori scelte e di prenotare quando possibile. Il costo medio di una cena al ristorante è di 20/25 €. Per quanto riguarda i pranzi, la guida prevede una sosta al supermercato per acquistare il pranzo. Non sempre è possibile pagare con la carta di credito o ci sono ATM facilmente raggiungibili, pertanto è opportuno avere a disposizione sempre dei contanti.

Clima e territorio: Il clima è tipicamente atlantico, la latitudine e l'influenza dell'oceano mantengono queste isole ad una temperatura media che varia dai 17° C invernali, ai 23°C estivi, ideale per l’escursionismo tutto l’anno. Per via degli Alisei che soffiano da nord, la parte settentrionale delle isole presenta un clima umido, dalle caratteristiche subtropicali, che favorisce la presenza di una vegetazione subtropicale con molti endemismi, cioè specie presenti solo su queste isole.
 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 Partenza dall’Italia, arrivo all'aeroporto di Tenerife. Trasferimento in auto al porto di Los Cristianos dove prendiamo il traghetto che ci porta verso il luogo della nostra prima esplorazione: l’isola di La Gomera...

G2 La Valle di Gran Rey. Raggiungiamo in auto l’altopiano del Garajonay ed entriamo subito in contatto con l’ambiente della foresta subtropicale, attraversando un’area interessante dell’omonimo Parco Nazionale. Dai boschi sommitali cambiamo decisamente paesaggio, percorrendo un sentiero molto panoramico a picco sull’oceano, tra incantevoli eremi scavati nella roccia e ripidi pendii percorsi da agili capre. Raggiungiamo il bordo dell’altopiano chiamato La Merica...

G3 Vallehermoso. Oggi invece ci dedichiamo al settore settentrionale dell’isola e ad una valle il cui nome tradisce la sua bellezza. Risaliamo il Barranco de la Era Nueva passando dal paesaggio rurale terrazzato alla tipica vegetazione subtropicale umida, fatta di alberi di lauro ed erica. Raggiungiamo un piccolo eremo sulla cresta della montagna, splendido punto panoramico e vetta della nostra escursione. Ora percorriamo la Cumbre de Chijeré, caratteristica per i suoi colorati terreni argillosi, modellati nei secoli dal lavoro delle acque...

G4 Il Parco Nazionale del Garajonay. Completiamo l’esplorazione dell’isola spostandoci nel settore orientale. In mattinata raggiungiamo con una breve passeggiata l’Alto de Garajonay, che con i suoi 1487 metri è il punto più alto dell’isola. Proseguiamo quindi lungo la Carretera Dorsal, fermandoci in alcuni punti panoramici per ammirare le originali conformazioni rocciose che ci raccontano della recente origine vulcanica dell’arcipelago...

G5 Il Far West delle Canarie: la penisola della Dehesa. Esploriamo l’area più remota e occidentale dell’isola, nonché di tutta la Spagna, la penisola della Dehesa. Raggiungiamo in auto la punta occidentale per poi salire a piedi lungo un bel sentiero tra neri crateri vulcanici verso l’altopiano del Sabinar. Qui sorgono delle autentiche meraviglie della natura, i contorti ginepri millenari, detti appunto Sabine, che punteggiano un paesaggio desolato e affascinante...

G6 Paesaggi rurali fuori dal tempo. Ci spostiamo subito verso l’altopiano di San Andres, dove con una facile escursione percorriamo un tratto del panoramico bordo occidentale dell’altopiano, con splendidi scorci sulla regione del Golfo. Esploriamo un caratteristico paesaggio rurale, fatto di pascoli delimitati da muri a secco su cui svettano i residui di antichi crateri vulcanici...

G7 Il Parco Nazionale del Teide è indubbiamente la regione di Tenerife più interessante da visitare. Percorriamo in auto la panoramica strada che sale verso i 2000 metri della valle principale effettuando alcune soste per ammirare in particolare i boschi di pino che crescono sui neri terreni vulcanici. Con una prima escursione esploriamo l’interessante ambiente vulcanico del Parco Nazionale...

G8 Una giornata indimenticabile sulla cima del vulcano. Torniamo col nostro mezzo verso la caldera del Teide, dove prendiamo la funivia che ci porta direttamente a quota 3.500 metri. Da qui saliamo lentamente per un facile sentiero verso la vetta oltre quota 3.700 metri. L’impressione è di essere letteralmente sul tetto del mondo, circondati spesso da un mare di nuvole (la condensa sull’oceano) e da tutto l’arcipelago delle Canarie...

G9 Rientro in Italia. In funzione degli orari dei voli trasferimento in aeroporto e volo di rientro in Italia.

SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
RICHIEDI INFORMAZIONI
Potrebbe interessarti anche...