... Viaggi su misura in Guatemala e Messico ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Grande Traversata della Baja California da Nord a Sud guidando un 4x4

DURATA (modificabile)
13 giorni
PERIODO CONSIGLIATO
da Novembre a Maggio con possibilità di avvistamento cetacei da Gennaio a metà Aprile
Un’avvincente itinerario self-drive alla scoperta dei più affascinanti segreti della Baja California, in Messico. Questo viaggio permette di scoprire i fondali corallini del Mar di Cortez, i deserti abitati da cactus colossali, la discesa del Canyon di Santa Teresa con le sue stupefacenti pitture rupestri millenarie e l’emozionante contatto con le balene grigie nella Laguna San Ignacio osservando le danze delle balene a pelo d'acqua.

lo stesso programma è possibile con accompagnamento con guida locale in lingua italiana - prezzo su richiesta
Baja california 4x4 su misura
QUOTA INDIVIDUALE
Base 2 partecipanti: € 3.900
Base 4 partecipanti: € 3.300

le quotazioni sono calcolate sulla base dei prezzi aerei medi, vanno ri-verificate rispetto a quotazioni e disponibilità al momento della prenotazione
vedi dettagli
ISCRIZIONE
€ 50
TIPOLOGIA DI VIAGGIO:   self-drive 4x4
ALLOGGI:   6 notti in albergo, 1 notte in bungalow e 3 notti in tenda
SCOPRI DI PIU'
RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI
ESEMPIO DI ITINERARIO PROPOSTO IN BASE ALLA NOSTRA ESPERIENZA:
G1: Italia - Messico
Arrivo a Tijuana, ritiro dell’auto e del kit di viaggio e trasferimento in hotel per il pernottamento.

G2: In mattinata dopo la colazione, visita della città con il Museo delle due Californie, del vecchio centro cittadino e del caratteristico e colorato mercato ortofrutticolo. Si attraverserà la bellissima Valle de Guadalupe, zona di coltura della vite per raggiungere l’azienda vinicola fondata da una famiglia veneta nella prima metà del ‘900. Il pernottamento è previsto presso la foresteria della prestigiosa e affascinante Casa Vinicola Adobe Guadalupe.

G3: Si prosegue verso sud visitando “la Bufadora”, un caratteristico geyser d’acqua marina che si produce con il moto ondoso tra le rocce della scogliera e poi l’area agricola di San Quintin con le sue sterminate coltivazioni di pomodori e fragole. Inizia poi la traversata del suggestivo deserto di Cataviña costellato da enormi massi in granito rosa che spiccano tra preistorica vegetazione endemica. Lungo questa traversata il GPS vi condurrà nei pressi di una grotta dove si potranno ammirare dipinti rupestri millenari multicolore, retaggio delle antiche popolazioni indigene della Baja. Pernottamento in hotel.

G4: Dopo la colazione un’esplorazione guidata permetterà di ammirare altre pitture rupestri millenarie. Si camminerà sul fondo di quello che milioni di anni fa era un oceano profondo circa 600 metri. Nel fondo della valle sono ancora visibili coralli e conchiglie pietrificate.

G5: Partenza al mattino presto verso Sud per terminare l’attraversamento del deserto di Cataviña e giungere a Guerrero Negro, sul Pacifico, dove ci si imbarcherà per il nostro primo incontro ravvicinato con le Balene grigie. Al termine si potrà visitare la salina più grande del mondo che produce il 30% del sale del pianeta e dopo aver percorso l’oasi che accoglie migliaia di specie di avifauna locale e migratoria, ci si sistemerà per il pernottamento in hotel sul confine tra Baja California e Baja California del Sud.

G6: Partenza verso sud alla volta di San Ignacio. Una deviazione condurrà a 1200 metri di quota dove si potrà raggiungere un altro importante sito di pitture rupestri e petroglifi lasciate oltre 7.000 anni fa da antiche etnie sconosciute. Dalle cime della Sierra di San Francisco si godrà della vista straordinaria dei canyon sottostanti che scompaiono nelle acque del Pacifico. Si prosegue alla volta della Laguna San Ignacio, Santuario Mondiale UNESCO della Balena grigia. L’accampamento è frequentato annualmente da biologi marini provenienti da tutto il mondo che vengono fin qui per studiare le balene grigie a causa delle ineguagliabili possibilità di avvicinamento. Dopo l’arrivo al Campo Base e la sistemazione nelle tende il pomeriggio sarà dedicato all’esplorazione naturalistica a piedi dei dintorni, con la visita di una salina naturale e di un interessante piccolo allevamento di ostriche. Pernottamento e cena inclusa.

G7: In mattinata un’uscita in barca permetterà l’avvicinamento di questi mansueti giganti del mare che si riuniscono annualmente nella laguna per riprodursi o partorire i propri piccoli e che spesso cercano un contatto fisico con gli occupanti delle imbarcazioni. Dopo il rientro ed il pranzo incluso, sulla via per Loreto si visiteranno la Missione gesuita settecentesca di San Ignacio e il piccolo museo delle pitture rupestri. Si prosegue verso il Mar di Cortez costeggiando il gruppo vulcanico quiescente delle Tre Vergini per giungere nell’antico centro minerario francese di fine ‘800 di Santa Rosalia, dove si potranno visitare la celebre chiesa in metallo di Gustave Eiffel. Proseguendo per Loreto si ammireranno le bellissime baie incontaminate di acqua turchese della Bahia Concepcion. Una breve sosta permetterà di ammirarne l’oasi di palme da dattero e la vecchia missione gesuita intitolata a Santa Rosalia. Arrivo a Loreto nel pomeriggio e sistemazione in una caratteristica posada.

G8: Dopo la colazione visita in barca la bella Isola Coronado con le sue spiagge bianchissime e la sua natura che attira documentaristi di tutto il mondo: leoni marini, una ricchissima aviofauna e pesci multicolori sono le attrazioni di questo splendido arcipelago. Un pranzo leggero verrà servito in una bellissima baia di sabbia corallina. Nel pomeriggio si visiteranno la prima missione della Baja California risalente al 1697 e l’interessante Museo delle Missioni.

G9: Dopo la colazione, partenza verso Sud per raggiungere dopo circa un’ora e attraverso un Canyon roccioso i 600m di quota dove in una cornice naturale unica sul finire del 1600 i Geuiti costruirono la suggestiva Missione di San Javier. Proseguimento per Puerto San Carlos, villaggio di raccoglitori di granchi e mitili sul Pacifico. Sistemazione presso la Posada Mar y Arena in bungalow sulla spiaggia.

G10: Dopo la colazione, visita in lancia privata dell’ampia Bahia Magdalena con il suo labirinto di mangrovie, la ricca avifauna e fauna marina e l’interminabile arenile desertico sul Pacifico lungo circa 80 km costituito da un mare di dune di sabbia marina. Dopo uno spuntino a base di pesce che sarà servito tra queste dune si riprenderà la strada alla volta di La Paz. Sistemazione presso l’Hotel La Concha.

G11: Dopo la colazione si salperà alla volta della Isola di Espiritu Santo, esplorata per primo da Jacques Cousteau negli anni ’70 che definì queste acque come “L’Acquario del Mondo”. Si compierà un periplo in barca dell’isola per raggiungere una numerosa colonia di giocose ed innocue otarie che si avvicinano incuriosite ai bagnanti per relazionarsi. Attività di snorkeling sui colorati banchi di corallo e di pesci multicolori, pranzo in una bellissima baia di acqua turchese e ritorno a La Paz nel pomeriggio. Cena libera e pernottamento in albergo.

G12: In mattinata dopo la prima colazione partenza per la punta estrema della penisola. Sosta a El Triunfo, cittadina fantasma di fine ‘800 con i resti abbandonati dell’antica miniera di argento e oro e la ciminiera in mattoni di Gustave Eiffel. Proseguimento per Cabo San Lucas attraversando Todos Santos, un villaggio ottocentesco oggi rifugio di artisti e scrittori delle americhe. Una volta giunti a San Lucas ci si imbarcherà per una breve gita attorno ai faraglioni di granito che dividono la baia della cittadina dall’Oceano Pacifico, con la loro chiassosa colonia di leoni marini. Proseguimento per San José del Cabo, sistemazione presso lo storico hotel Tropicana per il pernottamento.

G13: Prima colazione in albergo e trasferimento in aeroporto per il rilascio della vettura e dei dispositivi in dotazione. Operazioni di accettazione e imbarco sul volo di rientro.