... Viaggi in Groenlandia ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Groenlandia dell'Est:Trekking nel silenzio tra montagne e ghiacciai


Livello 5
La Groenlandia Est, è una terra estrema ed incontaminata fatta di montagne ancora non completamente esplorate un paradiso per gli amanti del trekking. Con questo bellissimo itinerario camminiamo in vallate prive di sentieri, per raggiungere ghiacciai, altopiani e promontori panoramici che ci aprono vedute spettacolari sui fiordi e sull’oceano che non dimenticherete per tutta la vita! L’itinerario si divide in tre parti di tre giorni ciascuna, possiamo così ridurre il peso che ci portiamo sulle spalle, e per poter esplorare aree geografiche differenti effettuiamo alcuni trasferimenti con barche semicabinati per attraversare le lingue di mare tra un’isola e l’altra. L’esperta guida italiana (geologo) conoscitore del territorio ci aiuta ad osservare gli ambienti della tundra artica e l’affascinante aspetto geologico delle rocce più antiche del nostro Pianeta. Un giro ad anello completo che ci permette una grandiosa ed unica panoramica di questa terra di montagne, fiordi e ghiacciai e, non da ultimo, poter vedere come gli Inuit vivono in piccoli villaggi circondati dai ghiacci e dalle montagne.
SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
DATE DI PARTENZA
16 Agosto
COSTO DEL SERVIZIO
€ 2200
vedi dettagli
VOLO
Volo per la Islanda e successivo per la Groenlandia Est circa € 1.300 secondo disponibilità Consigliamo di prenotare questo viaggio con largo anticipo (3 mesi) al fine di trovare disponibilità dei voli e le tariffe migliori.
ISCRIZIONE
€ 50 (include le pratiche d'ufficio, ricerca voli e assicurazione assistenza medico-bagaglio di Mondial)
PERCHE' CON KAILAS
Questo è un viaggio veramente speciale, perché ci si muove a piedi, silenziosi, in uno degli ambienti naturali più affascinanti e selvaggi del nostro Pianeta. Groenlandia Est vuol dire montagne appuntite, ghiacciai sterminati e un Popolo, gli Inuit di Ammassalik, che vive ancora oggi in piccoli nuclei isolati nei fiordi, sopravvivendo nell'artico grazie a pesca e caccia. Si viaggia in un piccolo gruppo di 8-10 partecipanti (gruppo formato esclusivamente da Kailas, no gruppi misti internazionali) accompagnati da una brava guida italiana esperto della regione. Il trekking ci permette di esplorare regioni silenziose e affascinanti e di vivere un'avventura vera.
 
  • Nel corso del nostro viaggio coinvolgiamo direttamente la popolazione locale sia per le strutture che per gli spostamenti in barca, cercando di facilitare l’economia della comunità in stretta collaborazione con Robert Peroni, un italiano che da più di 30 anni cerca di dare un futuro a queste genti.
  • Il viaggio stesso è sostenibile e si svolge a piedi, permettendo la diffusione della cultura senza impatto sull'ambiente: anche in questo caso "carbon zero".
  • Le notti in tenda nella Wilderness ci permettono di minimizzare l’impatto sul territorio.
  • La presenza della guida specializzata in natura e geologia ci avvicina ad una cultura scientifica e responsabile pur vivendo un viaggio in uno dei paesaggi più belli ed unici al Mondo.
SCOPRI DI PIU'
TIPOLOGIA: Trekking avventuroso
GUIDE: Guida Kailas esperta dell’itinerario
GRUPPO: da 8 a 12 partecipanti
PERNOTTAMENTO: Hotel a Reykjavik in camere doppie (2 notti), in Groenlandia in tenda, con tende biposto (10 notti).
 
INFORMAZIONI GENERALI:
Viaggio trekking in ambiente selvaggio e con 10 campi con le tende. 7 giornate di trekking portando uno zaino di 12-14 kg, mentre la prima giornata a piedi si fa con zaino leggero di giornata. E’ necessario uno zaino di capacità minima 55 -60 litri di capacità.
 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 Volo Milano – Keflavik trasferimento con minibus privato a Reykjavik e pernottamento in hotel.

G2 Volo per la Groenlandia dell’Est. Dopo la colazione raggiungiamo il piccolo aeroporto di Reykjavik per il volo per Kulusuk (Groenlandia dell’Est). Poco prima di atterrare il paesaggio dall'alto è già uno spettacolo... Raggiunto il pontile dell’isola, dove ci attendono le nostre due barche da diporto, iniziamo a navigare...e allestiamo il campo in un territorio caratterizzato da torri di granito che circondano il ghiacciaio. Campo con le nostre tende, da soli nella natura...

G3 A piedi tra i ghiacciai. Lasciamo il campo montato e con zaini leggeri risaliamo le morene del ghiacciaio, inizialmente tra verdi praterie fiorite e ruscelli e in seguito tra rocce e fiumi glaciali, fino a raggiungere la lingua del ghiacciaio. Ci troviamo come per incanto in un panorama maestoso...

G4 Trekking tra valli glaciali sospese. Smontato il nostro piccolo campo attraversiamo il basso promontorio che ci porta in una larga e verde vallata a cui fanno da cornice diverse cime intervallate da lingue glaciali aggettano sulla valle. Dove la valle si allarga ci accampiamo di fronte ad un bel ghiacciaio...

G5 Il promontorio sul fiordo ed il villaggio Inuit. Dopo aver guadato il fiume, la mattina presto i torrenti glaciali hanno sempre l'acqua più bassa, risaliamo lentamente il promontorio che ci separa dal fiordo di Sermilik. Entriamo in un mondo di rocce levigate dal ghiacciaio e di piccoli terrazzi verdi...

G6 Tinitequilaq e traghettamento sull'Isola di Ammassalik. In breve raggiungiamo il villaggio Inuit di Tinitequilaq, di fronte ad uno scenario mozzafiato: un braccio di mare completamente invaso dagli iceberg che ci regala un panorama indimenticabile. Una passeggiata nel villaggio, permette di conoscere i suoi vivaci bambini...

G7 Sul ghiacciaio, una calotta panoramica. Il nostro trekking entra nel vivo del percorso, risalendo i promontori per guadagnare il ghiacciaio che ricopre questa parte dell'Isola di Ammassalik. Saliamo sul ghiacciaio e lo attraversiamo nella sua interezza...

G8 Il valico verso Tasiilaq, cambiano i paesaggi. Risaliamo il valico che ci permette il passaggio attraverso un intaglio tra le rocce e ci porta nel versante Sud della lunga vallata glaciale che taglia in due l'isola di Ammassalik. La percorriamo in un'alternanza di verdi praterie e laghi cristallini...

G9 Il Fiordo King Oscar. Il trekking prosegue in discesa fino a raggiungere il fiordo di Tasiilaq, che costeggiamo quasi interamente prima verso Ovest e poi voltando a Sud verso il villaggio. Ci accampiamo sulle rive di un vivace torrente...

G10 Rientro alla civiltà. Si cammina seguendo ancora la costa fino a raggiungere il villaggio di Tasiilaq nel primo pomeriggio. Montiamo le nostre tende in un’area campeggio della Casa Rossa. Tempo a disposizione per visitare la cittadina dove incontriamo Robert Peroni...

G11 Il piccolo paese di Tasiilaq. Dopo l’abbondante colazione, giornata libera per effettuare una uscita in barca per vedere le balene (non incluso nel pacchetto), per una escursione in kayak, per una ulteriore camminata a piedi oppure per visitare l’interessante museo etnografico che illustra l'evoluzione millenaria delle attrezzature di caccia degli Inuit...

G12 Kulusuk e volo per l’Islanda. Dopo colazione ci muoviamo nuovamente in barca per raggiungere l’isola di Kulusuk ed il piccolo aeroporto. Nel primo pomeriggio volo per Reykjavik...

G13 Mattina libera a Reykjavik. Dopo colazione e secondo l’orario del volo tempo libero nelle vie centrali della città e trasferimento in aeroporto.

SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
RICHIEDI INFORMAZIONI

 

Potrebbe interessarti anche...