Escursioni e Weekend con Guide Kailas ...
:: VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

La Tana del Drago e Il Cavaliere

Mezza Giornata
Avete mai pensato di essere al centro di un'avventura nello stile delle grandi storie Fantasy?
La nostra esperienza parte alla ricerca della Tana di un Drago, in un bosco a poca distanza da alcuni castelli, e prosegue imparando l'arte della scherma medievale con la spada, concludendosi brindando con l'antico Hippocras!
Date in programmazione:
02 Maggio
Regione:   Liguria
Località:   Genova
Ritrovi, luogo e orario:   Ore 14.30 al parcheggio del ristorante La Polveriera (Genova Righi)
Impegno / difficoltà:   Escursionismo
Tempi di percorrenza e dislivello:   3h totali. Dislivello 100 m.
Costo:   €  30.00 a persona
Accompagnatore:   Christian Roccati, Storico, Guida Kailas e Ambientale
Informazioni & iscrizioni:   christian@kailas.it
SCOPRI DI PIU'
La quota comprende:   Accompagnamento, spiegazioni e organizzazione da parte della Guida, suo emolumento e sue spese.
Utilizzo spade (suppellettili di armi medievali inadatte all'offesa per mancanza di punta e taglio affilati).
Non comprende:   Trasferimenti, cibo, casco e torcia, e tutto quanto non menzionato alla voce “la quota comprende”.
Numero partecipanti:   min 4 e max 8
Programma:
La Tana del Drago: quali sono le tre prove del cavaliere?

Ci vediamo alle 14.30 al punto di ritrovo e, dopo l'accoglienza e il check materiali, ci prepariamo per partire.

Fase 1:
Avvicinamento escursionistico alla grotta 15' totali
Sviluppo 500 m km
Dislivello positivo e negativo 100 m
Altezza massima: 313 m
Sviluppo Grotta: 100 m

L'escursione ha inizio al parcheggio de La Polveriera: si procede su un sentiero secondario che si abbandona, proseguendo per tracce, inseguendo il percorso "segreto" che conduce alla grotta. La prima fase della nostra avventura consiste nella ricerca dell'antro del Drago. Superando una serie di stratificazioni di marna, si trova l'accesso alla Tana; ci si trova comodi su una piccola radura celata alla vista ed è questo il momento di vestirsi per entrare nelle viscere della terra.

Con le luci accese si percorre la prima diaclasi, una frattura nella roccia su cui hanno agito le forze dell'acqua, lunga circa 12 metri. La guida illustra l'ambiente ipogeo, la storia del luogo e i primi quattro tentativi di esplorazione che permisero di arrivare al punto massimo e attuale di conoscenza. Il Drago non si mostra, resta invisibile, ma si avverte, e quindi con massimo rispetto gli si porge omaggio e si ritorna sui propri passi verso l'uscita.
Siamo cavalieri dei Draghi, noi li salutiamo e non li combattiamo!

Fase 2: Lezione e dimostrazione Scherma: 1h
La seconda fase della nostra avventura consiste nella prova della spada: dopo una prima spiegazione e una breve dimostrazione, impariamo a prenderne confidenza e a maneggiarla. Dopo averne appreso i colpi più semplici e la sua nomenclatura, come veri cavalieri assistiamo alla danza della spada.

Fase3: Aperitivo medievale.
Non possiamo che festeggiare al calar delle tenebre brindando con Hippocras, lo speziato "nettare" tanto caro ai condottieri, in questo caso curato da un combattente, un Gran Maestro Hospitaliere.
Equipaggiamento:
La guida si confronterà con i partecipanti preventivamente alla gita. Si richiede un normale equipaggiamento da escursionismo e grotta, 1litro d'acqua, pile ed eventualmente berretto, scarpe con suola antiscivolo basse, e si consigliano i bastoncini
La guida racconta:
APPENNINO E GROTTE
L’ambiente appenninico ligure è qualche cosa di assolutamente unico in Italia con una biodiversità vastissima e paesaggi in continuo mutamento. Si passa dalla vegetazione multifusto e i boschi caducifoglie alle coltivazioni a fasce, dalla macchia sempre verde alle conifere varie e mutevoli persino nell’habitus. Quando si abbandona la fascia litoranea, si riscopre il primo entroterra, un ambiente di media montagna, molto severo, un luogo di duro lavoro per i valligiani e di grande avventura per gli appassionati dell’outdoor.