... Viaggi su misura in Marocco ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Marocco: Jebel Toubkal e i 4000 dell'Atlante

DURATA (modificabile)
4 giorni (più possibili estensioni)
PERIODO CONSIGLIATO
da Maggio a Novembre (da Febbraio a Aprile in scialpinismo)
Con i suoi 4165 mt è la cima più alta del Nord Africa. L'avvicinamento alla catena montuosa dell'Alto Atlante permette l'attraversamento di villaggi berberi, caratteristiche coltivazioni a terrazza, vallate scoscese, piccoli laghi e immense cime. Durante il percorso di trekking si seguono le mulattiere che attraversano luoghi incontaminati dove la vita segue un ritmo particolare e gli abitanti sono ancora soggetti ai tempi natura.
La salita alla vetta è un trekking di media difficoltà che richiede un buon allenamento ma senza difficoltà di tipo alpinistico. Panorami che spaziano su deserti circondati da cime montuose, insieme alla visita di Marrakech, città imperiale e cuore pulsante del Marocco, rendono questo viaggio un'esperienza unica e indimenticabile.
4000 dell
QUOTA INDIVIDUALE
quota individuale con guida locale
Base 2 partecipanti: a partire da € 550
Base 4 partecipanti: a partire da € 450
vedi dettagli
ISCRIZIONE
€ 50
COSTO MEDIO DEI VOLI
a partire da € 200 (non incluso nella quota viaggio)
TIPOLOGIA DI VIAGGIO:   trekking o scialpinismo
ALLOGGI:   Riad nella Medina a Marrakech, guesthouse e rifugi di montagna durante il trekking
SCOPRI DI PIU'
RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI
ESEMPIO DI ITINERARIO PROPOSTO IN BASE ALLA NOSTRA ESPERIENZA:
G1:Marrakech - Imlil - Aremd
Partenza da Marrakech per raggiungere il paese di Imlil con una sosta per osservare i bellissimi giardini di coltivazione e le gole di Brahim. A Imlil i mulattieri attendono per cominciare la risalita verso le valli berbere ai piedi della catena dell'Alto Atlante fino a raggiungere il villaggio di Aremd. Pernottamento in guesthouse.

G2: Rifugio Toubkal (3200 mt.)
Giornata di trekking tra bellissime vallate coltivate a terrazzamenti per poi salire di quota e raggiungere il Rifugio Toubkal, circondata dai 4000 dell'Alto Atlante. Pernottamento in rifugio a quota 3200 mt.

G3: Salita al Jebel Toubkal (4167 mt)
All'alba salita sulla vetta più alta del Nordafrica, il Jebel Toubkal, che con i suoi 4.167 mt. permette una superba vista su gran parte dell'Atlante, sulla pianura di Marrakech e sugli antichi vulcani del Jebel Siroua. In tarda mattinata si raggiunge nuovamente il campo base per il pranzo, quindi si riparte per la discesa verso Imlil. Notte in guesthouse.

G4: Rientro a Marrakech e giornata a disposizione per scoprire la Medina. Visita del souk con i vicoli dei fabbri e degli artigiani, fino a raggiungere il cuore della Medina, la Medersa di Alì Ben Youssef. Pomeriggio libero per divertirsi a fare shopping nel souk oppure per rilassarsi in un moderno hammam.
SE HAI PIU' GIORNI:
ESTENSIONE TREKKING:

G3: Salita al Jebel Toubkal (4167 mt)
All'alba salita sulla vetta più alta del Nordafrica, il Jebel Toubkal, che con i suoi 4.167 mt. permette una superba vista su gran parte dell'Atlante, sulla pianura di Marrakech e sugli antichi vulcani del Jebel Siroua. In tarda mattinata si raggiunge nuovamente il campo base per il pranzo, quindi si riparte per la discesa verso Aremd. Pernottamento in guesthouse.

G4: Il percorso di oggi raggiunge il colle Mzik Tizi (2489m). Durante la discesa verso il villaggio di Tamsoulte ci si addentra tra foreste di ginepri. Pernottamento in rifugio.

G5: Tamsoulte - Id Aissa
In mattinata si raggiungono le cascate di Ighouliden, le più alte della zona (50mt). Successivamente il trekking prosegue tra giganti giardini di terrazze coltivate e alberi di noce attraverso i paesi della valle di Azaden fino ad Aid Issa. Pernottamento in guesthouse.

G6: L'ultima parte del trekking raggiunge Tassa Ouirgane dove si incontra la macchina e si saluta lo staff dei portatori. Si ripercorre la valle attraverso il paese di Asni da cui si gode l'ultima vista del massiccio del Toubkal. Sulla strada si raggiungono le gole di Moulay Brahim e successivamente si prosegue verso Marrakech.
GUIDE:   Guida locale parlante inglese o francese
DIFFICOLTA':
La salita alla vetta è un trekking di media difficoltà che richiede un buon allenamento ma senza difficoltà di tipo alpinistico.