... Viaggi in Alpi e Prealpi ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Trekking sulle Alpi del Sole tra Mongioie e Marguareis


Livello 4
Le Alpi del Sole, nel sud del Piemonte, dividono geograficamente la provincia di Imperia da quella di Cuneo. Un territorio ancora poco conosciuto e poco frequentato ma ricco di sorprese ambientali, paesaggistiche, storiche e naturalistiche. Il Parco alta valle Pesio e Tanaro si sviluppa attorno ai massicci carbonatici (calcari formati da antiche barriere coralline) del Mongioie e del Marguareis (2.650 metri), forse più noti agli speleologi e agli scalatori, grazie alla ricchezza di sistemi carsici e a una roccia “perfetta”. La loro posizione risente degli influssi tiepidi del Mediterraneo, in contrasto con il freddo della pianura: ne deriva un ambiente speciale, con inverni ricchi di neve ed estati miti. Anche la vegetazione è favorita da questi contrasti: i parchi, che partono da quote basse per arrivare all’ambiente di alta montagna, conservano circa un quarto delle specie vegetali presenti in Italia. Notevole è la fauna selvatica, caratterizzata da camosci, cervi, caprioli, volpi, aquile, galli forcelli e dal gipeto; negli ultimi anni è possibile avvistare il lupo. I boschi, gli altopiani carsici e le ripide pareti “dolomitiche” regalano paesaggi magici e ancora incontaminati.
mongioie marguareis
SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
In programmazione per il 2021
COSTO DEL SERVIZIO
€ 450
vedi dettagli
QUOTA ISCRIZIONE
€ 30 (pratiche ufficio)
PERCHE' CON KAILAS
Trekking organizzato esclusivamente con un gruppo piccolo, di massimo 9 partecipanti accompagnati da una Guida Kailas che ci aiuta a scoprire i più interessanti aspetti geologici e naturalistici del territorio. E’ un trekking ad anello mediamente impegnativo in termini di durata e dislivelli giornalieri, che raggiunge i 2600 metri di quota, lungo uno splendido itinerario estremamente vario dal punto di vista paesaggistico. Si dorme nei rifugi in quota.
 
  • Il classico viaggio a piedi ovvero un trekking itinerante “zaino in spalla” è il modo più ecologico per viaggiare.
  • Con una Guida Kailas esperta dell’ambiente, promuoviamo una cultura scientifica ed ecologica consapevole di quello che si osserva, per non fermarsi ad un'esperienza puramente estetica del paesaggio. Secondo noi imparare e conoscere l’ambiente, aiuta ad apprezzarlo e a rispettarlo.
  • Coinvolgiamo direttamente strutture a gestione familiare cercando di facilitare l’economia locale.
L'importanza di preparare bene un viaggio di questo tipo
TRAINING ADEGUATO - Con le Guide Kailas Christian e Luca, trainer professionisti, puoi programmare le fasi di preparazione adatte alla tipologia di impegno previste e personalizzate rispetto al tuo livello iniziale.

E' fondamentale cominciare l'allenamento con le tempistiche giuste prima della partenza, consigliamo quindi, se interessati, di contattare direttamente le Guide Kailas: christian@kailas.it - lucacolli@kailas.it

USCITE IN MONTAGNA – Nei viaggi livello 5 eXtreme abbiamo già incluso nel prezzo del pacchetto di viaggio alcune uscite in montagna qui in Italia, in modo che l'accompagnatore possa conoscere i partecipanti, il loro livello e programmare assieme gli step di allenamento.

MEDICINA DI MONTAGNA – È importante valutare le proprie condizioni fisiche attraverso una visita medica approfondita, svolta da un medico dello sport, meglio ancora se esperto di medicina di montagna. Con il Team Kailas collabora il Dr. Luigi Vanoni, medico chirurgo, master in Medicina di Montagna, esperto sulle problematiche e nella preparazione di chi frequenta la montagna e l’alta quota. Con il Dr. Vanoni è possibile prenotare oltre ad una visita medica, anche una serie di test medici e di valutazione funzionale rivolta a valutare lo stato fisico prima e durante il periodo di preparazione. E-mail: luigi-vanoni@libero.it
Covid-19
SICUREZZA IN VIAGGIO
SCOPRI DI PIU'
TIPOLOGIA: Trekking itinerante
GUIDE: Guida Kailas esperta dell’area
GRUPPO: Partenza programmata per minimo 6 e massimo 9 partecipanti.
PERNOTTAMENTO: Rifugio di montagna
 
INFORMAZIONI GENERALI:
Clima e territorio: trattandosi di sentieri che raggiungono quote medio-elevate, la stagione ideale per il trekking va da fine giugno, quando si scioglie la neve in alto e le giornate sono lunghe, fino alla fine di settembre, quando il tempo è ancora stabile e le temperature miti per salire in quota. In ogni caso non sono escluse giornate fredde e con precipitazioni in caso di cattive condizioni meteorologiche.

Per ulteriori informazioni tecniche riguardo l’itinerario e le attrezzature necessarie è possibile contattare direttamente le Guide Kailas, Simone Guidetti (simone.guidetti@hotmail.it), Christian Roccati (christian@kailas.it), Marco Moraglio (marcomoraglioguida@gmail.com)

La Guida Kailas, oltre a raccontare di geologia, storia e ambiente naturale, si occupa di gestire il programma della giornata ed i rapporti con i gestori dei rifugi. Ogni partecipante è tenuto a portare il proprio zaino con il necessario per l’intera durata del trekking. Le tappe giornaliere possono essere modificate dalla guida a seconda delle condizioni meteorologiche della giornata. Durante le escursioni a piedi le guide effettuano alcune soste, compatibilmente col tempo a disposizione, per spiegare ed osservare il territorio e/o per fare fotografie.
 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 Ritrovo con la Guida Kailas e prima tappa sotto le pareti del Marguareis. Ritrovo in tarda mattinata a Chiusa Pesio (Cuneo) e assieme ci dirigiamo al parcheggio di Pian delle Gorre (Certosa di Pesio). Si risale l’alta Valle di Pesio (bel bosco di conifere) e si attraversano alcuni alpeggi fino a raggiungere il rifugio Garelli al Pian del Lupo, ...

G2 Dall’Alta Val d’Ellero traversata del Mongioie. Dal rifugio Mondovì si sale prima al Gias Pra Canton e da qui al Colle Brignola (2350 m). Si percorre un tratto in discesa fino agli splendidi laghetti Brignola e Raschera – si risale al Passo dell’Aseo (2292 m) – con salita facoltativa al monte Mongioie (2630 m) – e da qui si scende nella splendida Val Tanaro fino al rifugio Mongioie, ...

G3 Il versante sud delle Alpi del Sole, traversata panoramica. Partendo dal rifugio si taglia verso ovest con piccoli saliscendi fino alla copiosa sorgente carsica delle Vene che si attraversa su un ponte “tibetano”. Superata la vicina Colla del Carnino (1597 m) si scende agli antichi villaggi di Carnino Inferiore e Superiore (1397 m). ...

G4 Gli altopiani lunari delle Carsene, un paesaggio severo e affascinante. L’ultima tappa attraversa spettacolari altopiani carsici. Dal rifugio Don Barbera si raggiunge il Colle dei Signori (2112 m), antico crocevia, da cui si prosegue prima su sterrata e quindi su mulattiera fino alla Colla Piana di Malaberga, ...
SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
RICHIEDI INFORMAZIONI
mongioie
marguareis
marguareis
mongioie
don barbera
mongioie
verso pian gorre
mongioie
Potrebbe interessarti anche...